Nata a Venezia nel 1965 e laureatasi a pieni voti in Architettura presso lo IUAV di Venezia nel 1995.
Iscritta all’Ordine degli Architetti della provincia di Venezia n. 2284 dal 1997.
Titolare dello STUDIO ARCHITETTI MAR srl.


In questi anni ha realizzato numerosi interventi di edilizia pubblica, quali università e musei, edilizia privata residenziale, turistico-ricettiva, direzionale, commerciale, alberghiera, industriale e produttiva, nonché progetti con finalità turistico/educative e naturalistiche.

Dal 1996 svolge continuativamente a tutt’oggi con lo IUAV attività di collaborazione alla didattica, docenza a contratto (dal 2009) e di ricerca in ambito tecnologico nel S.S.D. ICAR 12 – Tecnologia dell’Architettura e di ricerca nello stesso settore, con applicazione diretta in ambito professionale nei processi di progettazione e di costruzione e, soprattutto, nello studio dell’involucro edilizio e della sua integrazione con il sistema impianti. Tale attività di ricerca si è concretizzata in alcune opere di cui è progettista e direttore lavori, che, grazie a premi e pubblicazioni su riviste di settore, sono state riconosciute come interessanti ed innovative.

Giovanna Mar all’interno del museo civico di Jesolo

RICONOSCIMENTI

Si ricorda l’edificio della nuova sede della Tifs, 1° premio, sezione provinciale, Barbara Capocchin 2005 e selezionato per esporlo nella sezione “Il Veneto costruito dai giovani” alla XXI Bienal International De Arquitectura di Buenos Aires nel 2009; l’edificio ad uso alberghiero a Campalto (Ve) segnalato nel premio di architettura città di Venezia del 2005; Piazza Trieste a Montagnana, segnalato tra i migliori progetti del premio Barbara Capocchin edizione 2007; l’Università Ca’ Foscari, Nuovo Campus di Mestre segnalato con Menzione d’Onore al Premio Luigi Piccinato per l’Urbanistica e la Pianificazione Territoriale nel 2009; la ristrutturazione del Museo di Geologia e Paleontologia di Palazzo Cavalli a Padova, che ha vinto nella categoria “Aree per la Cultura” seconda edizione nazionale del PREMIO TDA (Tradizione Devozione Ambizione) nel 2010; il “Black Boxes” edifici commerciali e ricettivo del Comprensorio AEV Terraglio di Mestre (VE) che ha vinto l’edizione 2010 del Premio Luigi Piccinato per l’urbanistica e la Pianificazione Territoriale; “Casa Onna – Casa Municipale” con sala polifunzionale a Onna (AQ) segnalata all’edizione 2011 del “PREMIO Ad’A – ARCHITETTURA D’ABRUZZO; il Concorso di idee per “un nuovo ponte sul fiume Arno a Figline Valdarno” indetto dalla Provincia di Firenze Terzo classificato.

Partecipa anche a gare per appalti integrati di cui vince nel 2012 la gara relativa “Restauro del Museo degli Eremitani a Padova” e sempre a Padova “Il restauro del complesso dell’Ex Geriatrico” come Nuovo Polo universitario della facoltà di Lettere di Padova. Nel 2014, il “Black Boxes” edifici commerciali e ricettivo del Comprensorio AEV Terraglio di Mestre (VE) vince anche il Premio di Architettura Città di Venezia.

DOCENZE

Istituto Universitario di Architettura di Venezia IUAV, anno accademico dal 2017-2018 / 2016-2017 / 2015-2016 / 2011-2012 / 2009-2010 Incarico d’insegnamento a contratto nel corso “Progettazione Tecnologica” / “Progettazione di Sistemi Costruttivi “ per il corso di studi “Architettura: Tecniche e Culture del Progetto” del dipartimento di Culture del Progetto SSD ICAR 12, Tecnologia dell’Architettura;

Istituto Universitario di Architettura di Venezia IUAV , anno accademico 2015- 2016 / 2014-2015 / 2013-2014 / 2012-2013 / 2012-2013 / 2011-2012 Attività didattica integrativa nel Corso di Laurea in Architettura nel corso “Progettazione Tecnologica” / “Tecnologie Sostenibili” per il corso di studi “Architettura: Tecniche e Culture del Progetto” / “Laurea Magistrale indirizzo Paesaggio e Sostenibilità“ del dipartimento di Culture del Progetto titolare Prof.ssa Gianna Riva, SSD ICAR 12,


QUALIFICHE

  • 1997 Iscrizione all’ordine degli Architetti Pianificatori Paesaggisti e Conservatori della Provincia di Venezia al n. 2284
  • 2020 Iscrizione all’ordine degli Architetti di Monaco di Baviera, Germania dal 2020
  • 2009 Socia Green Building Council Italia
  • Coordinatore della sicurezza per la progettazione e l’esecuzione dei lavori, in possesso dei requisiti dell’art. 98 del DLgs 81/08
  • Componente della Commissione concorsi e facente parte del gruppo di lavoro de “La casa dell’Architettura” di Venezia, laboratorio per la divulgazione e la promozione della cultura architettonica
  • 2009-2014 Vicepresidente all’Ordine degli Architetti Pianificatori Paesaggisti e Conservatori della Provincia di Venezia
  • 2009-2014 Consigliere Responsabile nella Commissione di “Sostenibilità” all’Ordine degli Architetti Pianificatori Paesaggisti e Conservatori della Provincia di Venezia
  • 2009-2014 Consigliere Responsabile nella Commissione “Rapporti con l’Università” all’Ordine degli Architetti Pianificatori Paesaggisti e Conservatori della Provincia di Venezia
  • 2010-2013 Componente del Consiglio di Amministrazione di “La Immobiliare Veneziana Srl”
  • (controllata dal Comune di Venezia per il 97%)

ISTRUZIONE E FORMAZIONE

1995 Laurea inArchitettura presso IUAV di Venezia Tecnologia dell’Architettura;

Università degli Studi di Verona, dal 2004 al 2009 è docente al Master Universitario “Scuola di Ingegneria Chimica Ambientale: gestione e trattamenti industriali delle acque”, Dipartimento Scientifico e Tecnologico;

Istituto Universitario di Architettura di Venezia IUAV , anni accademici dal 1999 al 2011, collabora con la prof.ssa Gianna Riva, al corso di “Cultura Tecnologica della progettazione”, sia con attività didattica in aula sia espletando funzioni di coordinamento dell’attività esercitativa e ai viaggi di studio legati al tema monografico del corso.

Istituto Universitario di Architettura di Venezia IUAV , anni accademici dal 1995al 2000, Attività di assistenza nel corso di Tecnologia dell’Architettura presso il

Corso di Laurea in Storia e Conservazione dei Beni Architettonici e Ambientali, tenuto dalla Prof. Gianna Riva.

DOWLOAD CV

Giovanna Mar all’interno del museo civico di Jesolo